Annunciate le medaglie del prestigioso EVO IOOC 2019 Annunciate le medaglie del prestigioso EVO IOOC 2019

Annunciate le medaglie del prestigioso EVO IOOC 2019

Author: Nessun commento Share:

Sarà l’emozionante balconata della Villa di Palmi, promenade sullo Stretto di Messina, ad ospitare il 1 giugno 2019 alle 17,30 l’atto finale della quarta edizione del concorso internazionale EVO IOOC 2019 presieduto dal Dr Antonio G. Lauro. In attesa della cerimonia di premiazione, che svelerà i vincitori assoluti del concorso, in perfetto stile “Academy Awards” da Oscar ecco annunciati i nomi delle aziende olearie vincitrici dell’edizione 2019 del contest mondiale. I primi dati raccontano di un concorso molto premiato. Lo testimoniano le molte le medaglie assegnate da EVO IOOC, a rappresentare un autentico “spaccato” della situazione olearia mondiale: meno olio EVO prodotto, ma con una apprezzabile maggiore qualità. Abbiamo chiesto al presidente Lauro di svelare qualche dettaglio del concorso. “Sono stati 431 gli olio EVO ed i condimenti in concorso, in leggero calo rispetto al 2018 (- 14%), provenienti da 17 paesi dell’Emisfero Nord e Sud del mondo”, esordisce Lauro. “Tra tutte 289 le medaglie (Gold e Silver) assegnate (pari al 67%), vi è stata una predominanza dell’Italia (121 medaglie totali), seguita dalla Grecia con 50 e dalla Spagna con 39 medaglie Gold e Silver. Non sorprendiamoci più se l’Italia continua ad essere – anche in una stagione difficile come quella passata – padrona indiscussa dell’alta qualità mondiale. Proprio come non sorprendono più le 20 medaglie al Portogallo, quelle della Turchia (19) e di Argentina e Brasile (rispettivamente 12 e 11 medaglie totali).

Mentre, per quanto riguarda gli oli certificati (DOP/IGP e Bio), hanno partecipato ad EVO IOOC 2019 84 oli EVO DOP/IGP (20,7%) e 121 Oli EVO Biologici (29,9%). Gli oli EVO Monovarietali sono stati 259 (64,0%), a rappresentare la grande attenzione verso questa tipologia di oli EVO molto apprezzata dai consumatori, mentre solamente il restante 36% erano blend di almeno due varietà differenti”. Per poter visionare la lista completa delle medaglie assegnate, in attesa che vengano svelati i premi maggiori (Best in Class e Special Awards), si può visitare il sito web del concorso www.evo-iooc.com

Condividi questo Articolo
Previous Article

Strada provinciale 23, Salvatore Vecchio: “dopo 19 mesi nessuno in Provincia vuole assumersi la responsabilità di revocare l’ordinanza di chiusura”

Next Article

Acquaro (VV), perdita di gas Gpl da un serbatoio: provvidenziale l’intervento dei Vigili del Fuoco

You may also like

Annunciate le medaglie del prestigioso EVO IOOC 2019