MediterraneiNews.it

Vibonese, prima svolta nella scomparsa di Maria Chindamo e fermo di indiziato di delitto per l’autore dell’omicidio Vangeli

Mileto (VV), i militari della Compagnia CC di Vibo Valentia, fin dalle prime ore dell’alba, stanno eseguendo il fermo di indiziato di delitto a carico di uno dei responsabili dell’omicidio di Francesco Domenico Vangeli. Le indagini sono state condotte dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Vibo Valentia.

Prima svolta nella scomparsa di Maria Chindamo, l’imprenditrice di Laureana di Borrello scomparsa nel nulla il 6 maggio 2016. Il Gip del Tribunale di Vibo, su richiesta della locale Procura, che ha coordinato le indagini condotte sul campo dai Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Vibo Valentia, della Compagnia di Tropea e del Ros, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un soggetto già noto alle forze dell’ordine, ritenuto responsabile di concorso in omicidio.

I dettagli saranno illustrati nella conferenza stampa prevista presso la Procura della Repubblica di Vibo Valentia  – ore 09:30 presso il Comando Provinciale dei Carabinieri di Vibo Valentia)

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Cosenza, misure cautelari reali e personali eseguite dalla Guardia di Finanza nel corso di due distinte indagini – VIDEO

Dalle prime ore dell’alba i finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, nell’ambito di due diverse indagini dirette dalla Procura della Repubblica di Cosenza, stanno eseguendo delle misure cautelari reali e personali. La prima attività sta interessando i cd appalti “spezzatino” del Comune di Cosenza. Nello specifico le fiamme…

Leggi tutto »

Omicidio Vinci, Angela Napoli (RI) esprime solidarietà a Rosaria Scarpulla e appello al ministro della giustizia

L’onorevole Angela Napoli, presidente dell’associazione “Risveglio Ideale” anche a nome di tutti i soci, esprime, ancora una volta, sincera solidarietà a Rosaria Scarpulla e Francesco Vinci, genitori di Matteo, barbaramente ucciso, lo scorso anno, per vile mano della ‘ndrangheta. “Oggi, però. la nostra solidarietà – afferma la Napoli – vuole anche…

Leggi tutto »