MediterraneiNews.it

Interventi A Tutela Dell’Ambiente con la Campagna “Puliamo il Mondo”

  Anche l’anno appena trascorso ha registrato numerosi interventi a tutela dell’ambiente da parte dei circoli Legambiente della provincia di Vibo Valentia.

Tra questi la campagna Puliamo il Mondo che ha visto la partecipazione attiva di numerosi comuni, scuole e cittadini.

Tanti gli attivisti che hanno contribuito a ripulire piazze, giardini pubblici, aree verdi, fontane, strade e spazi pubblici rimuovendo rifiuti abbandonati da incivili. Un’azione di cittadinanza attiva concreta ma anche l’occasione per ribadire la necessità di tutelare gli spazi pubblici e difendere l’ecosistema.

Moltissimi i sacchi di spazzatura raccolti, composti prevalentemente da plastica a conferma che è necessario dare una svolta ai nostri consumi e ad un errato stile di vita che sta caratterizzando sempre più la nostra quotidianità. Quest’edizione è stata caratterizzata anche da un’importante campagna di raccolta degli pneumatici fuori uso disseminati lungo le strade e i boschi di numerosi paesi.

Grazie all’accordo siglato da Legambiente e Ecotyre, il consorzio che si occupa del ritiro,  smaltimento e recupero di pneumatici, è stato possibile recuperare centinaia di copertoni abbandonati spesso in luoghi di impareggiabile bellezza.

Per il settimo° anno consecutivo, infatti,  EcoTyre rinnova la partnership con Legambiente, supportando Puliamo il Mondo, l’edizione italiana di Clean up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo. Molti i comuni vibonesi coinvolti nelle attività di recupero dal circolo Legambiente Ricadi, tra questi Tropea, Ricadi, Francavilla Angitola, Pizzo, Drapia e Zaccanopoli. Grazie a questa sinergia è stato possibile restituire decoro a molti luoghi, alcuni dei quali di particolare interesse ambientale senza alcuna spesa di ritiro e smaltimento. La provincia di Vibo per numero di interventi di recupero è stata la prima in Italia nell’ambito di questo progetto, un dato che mette in luce l’attivismo dei circoli ma al contempo anche i problemi ambientali che attanagliano il territorio. Gli pneumatici, raccolti dai numerosi volontari e dai comuni coinvolti nel programma di risanamento ambientale sono stati poi ritirati, gratuitamente, dal consorzio e avviati a trattamento e recupero. Una parte di questi PFU saranno destinati alla produzione di nuovi pneumatici grazie al progetto “Da Gomma a Gomma” che ha permesso per la prima volta l’utilizzo di granulo di gomma all’interno di una speciale mescola usata per produrre pneumatici “verdi”.

Soddisfazione per gli obiettivi raggiunti è stata espressa dal presidente dei circolo Legambiente Ricadi Franco Saragò il quale nel ringraziare quanti hanno preso parte attiva all’iniziativa, ad iniziare dai comuni e dai soci dei circoli vibonesi che hanno consentito con la loro fattiva attività il recupero degli pneumatici, ha auspicato un maggiore controllo del territorio affinché non si ripetano azioni sconsiderate da parte di alcuni incivili che non amano la propria terra. La raccolta straordinaria, resa possibile grazie alla disponibilità di Ecotyre è stata anche l’occasione per sensibilizzare i cittadini sul corretto sistema di smaltimento degli PFU, i quali possono essere totalmente riciclati e quindi gestiti in modo sostenibile.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Incontro di studi sulla Riforma Orlando al SBV, il prossimo 22 dicembre, organizzato dal Lions Club di Nicotera.

Ancora un appuntamento al Sistema Bibliotecario Vibonese – polo culturale d’eccellenza diretto da Gilberto Floriani – grazie al Lions club di Nicotera che nella suggestiva sede del complesso monumentale Santa Chiara terrà il prossimo 22 dicembre alle ore 15.30 un interessante incontro di studi sulla cosiddetta “Riforma Orlando” sulla giustizia….

Leggi tutto »
palazzo provinciale vibo

Vibo Valentia: Niglia decade da presidente della Provincia.

Le ripercussioni dello scioglimento del consiglio comunale di Briatico si faranno sentire anche sull’ente provinciale. Il presidente dell’ente – Andrea Niglia – è sindaco del comune commissariato e quindi decadendo da questa carica, automaticamente, come prevede la legge, dovrà abbandonare anche quella provinciale. Sarà il suo vicepresidente, ovvero Alfredo Lo Bianco, consigliere comunale di…

Leggi tutto »