San Valentino e ...tanti baci...ad Ugina. Spopola la pizza a forma di cuore.
San Valentino e ...tanti baci...ad Ugina. Spopola la pizza a forma di cuore.

MediterraneiNews.it

San Valentino e …tanti baci…ad Ugina. Spopola la pizza a forma di cuore.

Maria Rosaria Corigliano

Il 14 febbraio è una delle giornate dell’anno preferite, perché qualsiasi cosa accadrà l’ unica certezza è che il caro marito regalerà gli amati baci Per-Ugina – (per evitare la pubblicità occulta) non che non lo faccia altri giorni, per carità, ma per questa data c’è la certezza assoluta! E mentre la figlia guarderà perplessa, quando diciamo che oggi è la festa degli innamorati, perché mamme e figlie sono due innamorate -“vabbè mamma lo sai che io ti voglio tanto bene” per la serie “non ti allargare però”! Mi rendo conto di quanto si è diventati ipocriti, limitando le attenzioni a cose importanti della vita esclusivamente a giornate prestabilite! C’è chi non ha mai amato “la festa di San Valentino”, forse per questo non ci si  interessata alla sua storia che, ammettendo l’ignoranza di molti – beata ignoranza – un vuoto di conoscenza che si speri riaccenda l’animo con la voglia di colmare le naturali lacune. E così si scopre che la festa dell’amore viene legata a questo Santo martire decapitato, secondo una prima tradizione, a partire dal 496 d. C., quando l’allora papa Gelasio I volle porre fine ai lupercalia, gli antichi riti pagani dedicati al dio della fertilità Luperco, che si tenevano proprio a metà febbraio. Secondo altra tradizione, Valentino da Terni era un vescovo che aiutava le coppie innamorate in difficoltà, spesso anche economicamente, favorendo la loro unione ed incoraggiandoli nell’avere dei figli! Chiedi venia se ho sbagliato qualcosa o le mie informazioni sono inesatte!

Cosa rappresenta oggi la festa degli innamorati? Chi crede ancora a questo ricorrenza? …. Lungi dal dare giudizi massificanti, generici ed approssimativi! Ciascuno sa in cuor suo quanto ama il suo amato/a e quanto valore possa avere un festa a lui/lei dedicata! Di certo anche la festa degli innamorati ha subito una commercializzazione, diventando uno dei simboli del consumismo per la gioia i di fiorai, dei cioccolatai e dei gioiellieri, un po’ come Natale ed anche la Pasqua! Ma così come per chi ha tradizioni cristiane ogni giorno dovrebbe essere Natale ed ogni giorno di domenica, come una Pasqua, perché la vita del credente dovrebbe essere sempre guidata dalla fede in un Dio fatto uomo, morto e risorto. Per un amante non c’è giorno in cui possa prescindere dal celebrare quel sentimento vivificante e l’oggetto dello stesso!

Questa formazione culturale, o deformazione, può portare a non amare le ricorrenze, vale tanto per il santo dei baci Per-Ugina, quanto per ricorrenze più serie, specie quando queste perdono il loro senso e la loro stessa ragione d’essere! Ed allora mi sento di dire che ogni giorno non si dovrebbe dimenticare quanto un essere umano possa essere un male bestiale e furia cieca verso altri, e dovremmo avere memoria e ricordo, avendo rispetto e pietà  di ogni nostro simile, condannando sempre gesti di razzismo, soprusi e violenza ai più deboli! Si dovrebbe, imprescindibilmente, formare tutta la nostra esistenza alla consapevolezza che l’essere umano non può e non deve diventare bestia contro un altro simile! Ha anche senso dedicare o festeggiare giornate per la legalità o cose simili, se l’unico modo per onorare realmente la legalità e lo stato democratico di diritto, è essere o scuotersi per esserlo, cioè, per diventare e permanere persone onesta. Fare fino in fondo il proprio dovere, essere esempio anche silenzioso ma costante e tenace per le nuove generazioni, a cui tanto chiediamo e da cui tanto pretendiamo ma a cui poco sappiamo dare e tramettere!

Celebrare la legalità significa anche amare e volere un società più giusta, e questo desiderio utopico è incontenibile, non è limitabile ad un solo giorno, ma deve guidare tutta la vita, invadere ed infiammare d’altri ideali. Contrastare il barbaro giustizialismo, che non vuole il “colpevole” o la “causa reale”, ma ciecamente colpisce un colpevole solo per soddisfare la sete di vendetta e placare la rabbia! Quando c’è passione, è facile cascarci: si inizia dal Santo dell’amore e si finisce nel disquisire di diritto! Ma anche questo è una manifestazione d’amore, inevitabile!

Detto ciò, siano benedette ognuna di queste giornate e le loro celebrazioni, semplicemente necessita fare uno sforzo in più per estenderlo oltre le 24h! Un augurio a tutti coloro che sono realmente innamorati del proprio compagno/a di vita e della unione di coppia che lo stesso/a gli ha donato, intendendo oggi festeggiarlo. Buon San Valentino!
P.S. Spopola la pizza a forma di cuore, consigliata per la cena di una romantica serata.

di Maria Rosaria Corigliano

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Imprese artigiane, nessuna ripresa in questo primo trimestre in Calabria.

Nel corso dei primi tre mesi dell’anno, il saldo tra iscrizioni e cessazioni di imprese artigiane nella Regione Calabria, ha registrato una perdita di 280 imprese. A determinarlo hanno concorso 518 iscrizioni di nuove imprese (20 in meno rispetto alla stessa rilevazione del 2016) surclassate da 798 cessazioni di imprese…

Leggi tutto »

Lamezia Terme, al via la campagna “Coltiviamo Humus”

Si svolgerà giovedì alle 17, presso la Sala Sintonia dell’associazione “Progetto Sud”, la presentazione della campagna “Coltiviamo Humus”. L’iniziativa è indetta dalla rete nazionale Humus che intende realizzare una comunità agro-biologica di rilevanza nazionale mediante la quale sostenere la fertilità del suolo, la bontà del cibo e le equità delle…

Leggi tutto »
San Valentino e ...tanti baci...ad Ugina. Spopola la pizza a forma di cuore.