MediterraneiNews.it

Pizzo, 750mila euro per la messa in sicurezza e il restauro di tre siti culturali. Ecco quali sono.

Ammontano a 750mila euro i finanziamenti destinati a Pizzo dal ministero dei Beni culturali per interventi di messa in sicurezza, recupero e restauro di tre siti monumentali di particolare interesse. L’assegnazione delle risorse è stata comunicata direttamente dal Mibact, nell’ambito di un piano nazionale che mira principalmente alla prevenzione antisismica della rete museale italiana.
I siti culturali napitini per i quali potranno essere usati i fondi stanziati sono: la ex tonnara Callipo (250mila euro), che si trova in via De Gasperi, la strada che dalla Marina conduce alla Stazione; la chiesa del Purgatorio e Madonna delle Grazie (300mila euro), un edificio seicentesco particolarmente apprezzato dai visitatori anche per la bellezza dei panorami; e la chiesa di Santa Maria delle Grazie (200mila euro).
Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco Gianluca Callipo, soprattutto con riferimento all’ex tonnara, un bene demaniale passato recentemente nella piena disponibilità del Comune.
«Da circa un anno – ha rimarcato Callipo – ci eravamo attivati per reperire i fondi necessari al recupero di questo edificio, che al di là del valore storico e culturale, ha necessità di essere messo in sicurezza. Con questo scopo, insieme ai responsabili della Soprintendenza, del Ministero e della Locamare di Pizzo, avevamo fatto una serie di sopralluoghi nei mesi scorsi per cercare una soluzione che risolvesse lo stato di abbandono e degrado che da lungo tempo interessa la struttura stabile. Lo stanziamento dei fondi va in questa direzione e consentirà di recuperare un luogo che, una volta restaurato, può esercitare una forte attrazione turistica, anche in considerazione della sua posizione direttamente sul mare».
Importanti anche gli stanziamenti a favore dei luoghi di culto, ha concluso il primo cittadino, «che consentiranno di valorizzare alcune delle più belle e caratteristiche chiese di Pizzo».
Condividi questo Articolo

Articoli correlati

A Pizzo calabro ci si prepara per il Carnevale 2018.

Organizzato in sinergia dal Comune di Pizzo calabro, dall’associazione di volontariato “Pizzo, cultura e tradizioni” col supporto del Centro Servizi al volontariato di Vibo, il Carnevale napitino 2018 si terrà l’11 febbraio prossimo. L’appuntamento è in Piazza della Repubblica alle ore 15.00 per la passerella in maschera per i bambini…

Leggi tutto »

Realizzato dalla dottoressa Tiziana Ceravolo, che è un’operatrice olistica e fa parte della Cooperativa Sociale di Pizzo “La Voce del Silenzio, domenica 9 aprile in collaborazione con il CSV (Centro Servizi per il Volontariato) di Vibo e Lo Studiolo Home Gallery, prenderà il via il progetto denominato “Un sasso nello stagno”…

Leggi tutto »