MediterraneiNews.it

Elezioni: il movimento “Cambia@Vento” non decolla, unico avversario di Marasco sarà il quorum

Il vento non cambierà. Almeno per questa tornata elettorale. I giovani del neonato movimento “Cambia@Vento” hanno, infatti, deciso, di non presentare la lista. Per oltre un mese hanno lavorato attorno ad un progetto mirato a far cambiare passo al modo di fare politica e di gestire la cosa pubblica. Per un oltre mese hanno discusso, si sono confrontati, hanno provato a far decollare le loro idee. Giorno dopo giorno, però, si sono trovati a fare i conti con un tessuto sociale tanto sfilacciato quanto disorientato e demotivato. Una comunità priva di stimoli e, nello stesso tempo, carica di problemi per la cui soluzione giustamente hanno ritenuto sia necessaria una squadra solida, competente e coesa da mettere insieme lavorando con calma e senza improvvisazione. Tutte cose che richiedono tempo e tranquillità a costo di saltare l’appuntamento elettorale in corso. Cosa che, alla fine, anche se con rammarico, hanno intelligentemente scelto di fare evitando di cadere in possibili tentazioni. <Appresa la data di presentazione delle liste elettorali per il rinnovo del consiglio comunale, con scadenza 22 settembre – scrivono in una nota – si è attivato un gran fermento che ha portato, tramite amicizie comuni, passaparola, social, a richiamare e mettere insieme diverse sensibilità della società nicoterese. Sono scaturiti da qui una serie di incontri susseguitisi sino ad oggi, e che si precisa proseguiranno anche in futuro non esaurendosi in questa tornata elettorale l’interesse per le problematiche del paese, che hanno portato alla nascita del nostro movimento che è politico e apartitico>.

In sostanza <il movimento – prosegue il comunicato – si è posto come punto di partenza e di discussione politica l’analisi dei problemi cittadini con la relativa ricerca di cause e possibili soluzioni da adottare nel breve, nel medio e nel lungo periodo. Si è voluto andare chiaramente in controtendenza rispetto agli ultimi venti anni di politica locale volendo costruire un progetto politico non più incentrato su di un “capo” intorno al quale cucire una squadra ma, al contrario, sugli interessi dei cittadini>. Proprio in merito alla figura del Sindaco <va precisato – sottolineano – visto il susseguirsi di voci infondate circolate negli ultimi giorni, che in principio si era stabilito, per mantenere intatti i vari equilibri all’interno del movimento, di guardare all’esterno ad un soggetto di alto profilo amministrativo, avulso però da certe dinamiche appartenenti a stagioni politiche ritenute ormai superate e non compatibili con il progetto e che fosse in grado, nel contempo, di fornire ampie ed idonee garanzie sulla attuazione della linea politico/amministrativa dettata dal gruppo. Il movimento – si legge ancora nella nota – non avendo individuato tale profilo all’esterno, ha preferito individuare un candidato sindaco al proprio interno. Senza polemica alcuna è stato scelto l’avv. Baldassarre Isaia, uno dei primi aderenti e fondatori del movimento, la cui candidatura, si sottolinea, non è mai stata annullata e/o revocata, poiché le osservazioni di eventuali sostenitori esterni sono rimaste sempre e solo tali>.

Di conseguenza <è stata allestita – aggiungono gli esponenti di “Cambia@Vento” – una “lista” di candidati ritenuta, fino a pochi giorni fa, competitiva e meritevole di essere portata all’attenzione dell’elettorato cittadino. Negli ultimi giorni però, saltate alcune candidature, come nei più classici dei film pre – elettorali, ci si è resi conto che i tempi sono diventati ormai troppo stretti, cosa che ci ha in qualche modo penalizzati, per poter continuare un confronto dialogico con altri possibili candidati che rispondessero ai requisiti per portare avanti il progetto politico che si ha in mente di realizzare>. Alla resa dei conti<tutto ciò ha portato il movimento a decidere di non presentare alcuna candidatura alla prossima elezione del 21 ottobre, poiché si è ritenuto che una lista raffazzonata solo per poter competere non sia rappresentativa del progetto politico>. Una scelta ben ponderata che non palesa debolezze, ma evidenzia chiarezza di idee e buona determinazione ossia le basi giuste per progettare un futuro diverso. E per sgomberare il campo da ogni possibile equivoco <smentiamo categoricamente – conclude la nota – le voci di fusioni e “listoni” dell’ultimo momento, ribadendo che il gruppo, dopo un dibattito interno, per coerenza ha preferito evitare di consegnare al cittadino nicoterese progetti elettorali già visti e ritenuti privi di contenuto politico>.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Stand della Lega a Nicotera per il decreto sicurezza firmato da Salvini. Presente l’On. Furgiuele

Si è svolta in mattinata nella centralissima piazza Cavour di Nicotera, la manifestazione della Lega finalizzata ad informare i cittadini del territorio sul decreto sicurezza approvato dal Ministro degli Interni, Matteo Salvini, dove è stata inserita la città di Nicotera nel progetto di video sorveglianza delle strade, insieme ad altre…

Leggi tutto »

Roma, devastata in pieno giorno la sede nazionale del Psi

La sede della direzione nazionale del Partito socialista italiano, con sede a Roma in via Santa Catefrina da Siena, n.57, è stata devastata dall’incursione di sconosciuti, che, forzato il portone d’ingresso nel tardo pomeriggio di sabato, si sono introdotti nei locali. Giada Fazzalari, responsabile ufficio stampa del Psi, recatasi in…

Leggi tutto »