MediterraneiNews.it

Nicotera, il Comune incassa circa 800mila euro per i lavori di manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico della Primaria

Accolto dalla Regione Calabria il progetto redatto dall’Ufficio tecnico comunale riguardante i lavori di manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico della scuola Primaria “Antonio Pagano”.

Nella mattina di ieri i commissari prefettizi insieme al tecnico Carmelo Ciampa e Bruno Doldo, responsabile sovraordinato dell’area tecnica del Comune, hanno firmato l’accordo con la Regione che, nell’ambito del Piano per il Mezzogiorno, erogherà 792mila euro per la realizzazione di interventi di riqualificazione edilizia dell’immobile.

L’immobile, nello specifico, fa parte di un complesso scolastico che comprende inoltre la scuola Media confinante. E’ realizzato su due piani fuori terra con altezza netta rispettivamente di 3,60 e 3,80 metri con forma pressoché a L, con cortile centrale  e due accessi da strada pubblica. L’edificio occupa una superficie in pianta pari a circa 1150 m² per il piano terra e pari a circa 1130 m² per il piano primo. E’ presente inoltre un vano esterno di circa 20 mq adibito a locale centrale tecnologica. L’edificio presenta una struttura in muratura ed è stata sottoposta nel corso degli anni ad interventi di adeguamento sismico. Attualmente l’immobile, dal punto di vista distributivo, presenta al piano terra 5 aule, 2 uffici amministrativi, la segreteria, la presidenza, la sala riunioni, servizi igienici per il personale e per gli alunni ed un locale archivio. Al piano primo sono presenti 6 aule, due aule multimediali, una biblioteca, un laboratorio scienze, due locali mensa, un locale deposito e i servizi igienici. Gli alunni iscritti sono circa 120.

Dai sopralluoghi effettuati l’edificio non presenta condizione di pericolo per la pubblica incolumità ma presentaun sensibile stato di criticità, sia dal punto di vista sismico che impiantistico ed energetico. Sono presenti evidenti tracce di umidità su pareti e pavimento, probabilmente dovuta a infiltrazioni provenienti dalla copertura mentre gli impianti (Elettrico, Idrico-Sanitario, Termico e Anti incendio) risultano in precarie condizioni e assolutamente non a norma. Gli infissi sia interni che esterni risultano vetusti ed in pessime condizioni e privi dei requisiti prescritti dalle vigenti norme. E’ necessaria, pertanto, la totale sostituzione degli stessi.

L’intervento è studiato in funzione di una razionalizzazione dei consumi energetici al fine di garantire un migliore comfort di utilizzo ed una contestuale riduzione dei consumi energetici, adeguandoli agli odierni standard richiesti dalle attuali normative.

Il progetto prevede la riqualificazione edilizia dell’immobile i cui interventi sono volti ad ottenere il certificato di agibilità di cui all’art. 24 del DPR n. 380/2002.

Interventi previsti:

Adeguamento dell’impianto elettrico

L’impianto elettrico a servizio dell’edificio presenta una serie di criticità sarà necessario adeguarlo alla alla vigente normativa.

Adeguamento degli impianti e sistemi antincendio

Attualmente è presente un sistema di idranti ai due livelli dell’edificio che risultano datati e non adeguati alla normativa vigente, si rendono necessarie diversificate opere per l’adeguamento alla vigente normativa.

Adeguamento dell’impianto termico

Al fine di garantire una maggiore efficienza energetica si prevede una sostituzione dell’attuale impianto alimentato a gasolio con un sistema di caldaie a cascata di potenza complessiva pari a 300 Kw che consentono la distribuzione del calore per zone sezionabili. Infatti durante le ore extrascolastiche, ed in alcuni periodi dell’anno l’edificio rimane aperto ma viene utilizzata solo la zona uffici del piano terra. Il generatore, impostato in modo da modulare l’erogazione di calore in funzione della reale richiesta, assorbirà una quantità di energia primaria ridotta rispetto ad un funzionamento sempre alla massima potenza. Verrà inoltre predisposta la posa in opera di un sistema a pompa di ricircolo per la produzione di Acqua Calda Sanitaria con timer da impostare in orari stabiliti al fine di ridurre consumi eccessivi di acqua e energia elettrica.

Adeguamento degli impianti termosanitari

Per l’adeguamento e la rifunzionalizzazione degli impianti termosanitari, si prevede la sostituzione e l’adeguamento  dei tratti ammalorati delle linee di adduzione idrica con nuovi, la ristrutturazione dei bagni, con parziale rifacimento di pavimenti e rivestimenti e la parziale sostituzione dei sanitari, con relativa rubinetteria. Sarà inoltre necessario ripristinare la rete esterna della rete idrica e della rete fognante con sostituizione dei tratti di tubazione ammalorate o non a norma.

Realizzazione vespaio areato

Al fine di impedire la risalita della umidità del terreno è prevista la formazione di vespaio aerato isolato dal terreno sottostante.

Realizzazione coibentazione pareti perimetrali

La coibentazione delle pareti perimetrali dell’edificio verrà realizzata mediante cappotto esterno attraverso il quale sarà possibile anche risolvere i ponti termici delle strutture. L’applicazione dei pannelli termoisolanti avverrà previo incollaggio e fissaggio meccanico con tasselli plastici prefabbricati a norma.

Realizzazione sottocopertura

Allo stato attuale la copertura è composta da una struttura in ferro con strato di tegole soprastante. Tale sistema genera fenomeni di infiltrazioni dalla copertura che vanno ad interessare i piani sottostanti. Si rende pertanto necessario la posa in opera di uno strato di sottocopertura tipo onduline per evitare il persistere di tali problematiche.

Sostituzione degli infissi e interni ed esterni

L’intervento consiste nella rimozione tutti gli infissi presenti nell’edificio e sostituzione con nuovi infissi in lega di alluminio pre-verniciato o Pvc.

Tinteggiatura delle pareti interne ed esterne

Abbattimento barriere architettoniche

Per il completamento dell’opera di abbattimento delle barriere architettoniche, si prevede la realizzazione di ascensore esterno autoportante con incastellatura metallica e protezione in  pannelli di vetro nei confronti degli agenti atmosferici.

Impianti Tecnologici

Sarà prevista inoltre la realizzazione dei seguenti impianti tecnologici:

  • Impianto diffusione sonora con installazione di una centrale che oltre alla diffusione dei messaggi normali invierà anche messaggi di allarme. Si prevede l’installazione di diffusori da incasso a controsoffitto e di diffusore a parete da esterno;
  • Impianto TV con installazione, in copertura, di un complesso di ricezione (antenne) terrestre e satellitare. All’interno del complesso saranno installate prese TV de miscelate per la ricezione multipla;
  • Impianto videocitofonico con installazione di una postazione videocitofonica esterna (cancello principale) e due postazioni interne;
  • Impianto allarme bagni con installazione di pulsanti a tiranti nei wc destinati ai portatori di Handicap che saranno ricollegati a ronzatori installati sia fuori porta sia in postazioni presidiate;
  • Impianto antintrusione con installazione di una centrale a zone alla quale saranno ricollegati attraverso dei concentratori i rivelatori a contatti magnetici (protezione perimetrale) e rivelatori a infrarosso passivo utilizzati per la protezione di punti nevralgici;
  • Impianto tvcc con installazione di una postazione di controllo in locale presidiato dove sarà installata la centrale e il monitor di controllo. Alla centrale saranno ricollegate le telecamere esterne che saranno installate a protezione della zona perimetrale del complesso.

Smaltimento delle acque piovane

Il sistema di smaltimento delle acque piovane presenta delle criticità a causa di discendenti mancanti o danneggiati. In occasione di piogge si verificano inoltre fenomeni di infiltrazione nelle murature dell’edificio dovute probabilmente a tubazioni e pozzetti ostruiti o deteriorati. Sarà previsto il rifacimento del sistema di smaltimento delle acque piovane mediante sostituzione dei discendenti e delle tubazioni interrate ammalorate con riipristino di pozzetti.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

La rabbia della parte “sana” dei nicoteresi

Una città indignata, arrabbiata, colpita al “cuore” ancora una volta e per i cittadini che non “gioiscono” di aver perso nuovamente la propria dignità di nicoteresi oltre alla rabbia rimane la voglia di combattere affinchè venga restituito decoro alla parte onesta, sana e pulita della comunità piantando i semi per…

Leggi tutto »

Asd Nicotera, dopo un’annata strepitosa è Seconda categoria

Il Nicotera ha vinto il campionato di Terza categoria 2017/2018. Nell’ultima partita giocata fra le mura amiche si è imposto per 2 a 1 sulla Zungrese con goal di Desiderato e Corsaro. Campionato dominato dall’inizio per gli uomini di mister Sandro Campisi con un ruolino di marcia da record. Solo…

Leggi tutto »