stefani pucci, las monas events, graal
stefani pucci, las monas events, graal

MediterraneiNews.it

Las Monas Events. Una giovane start-up che si proietta nelle alte sfere dell’ Esposizione Universale del Sacro Calice.

Nel settore della organizzazione di eventi, tra le recenti start-up di donne giovani, avviate a Roma, l’Accademia Internazionale della Dieta Mediterranea Italiana di Riferimento, ha selezionato “Las Monas Events”. Questo permetterà alla start-up di essere inserita in un circuito italiano ed internazionale, al fine di promuovere lo stile di vita della dieta mediterranea, da presentare nelle varie attività, a tema, che Las Monas Events deciderà di dedicare. Si avvia così un protocollo d’intesa con la finalità di fare cultura enogastronomica durante l’intrattenimento di eventi culturali e sociali, che vedono trasformare un momento di festa, in una attività di elevata sensibilità do aggregazione sociale, per promuovere uno stile di vita dichiarato patrimonio immateriale da parte dall’Unesco. Un evento, sia esso un matrimonio, una ricorrenza, un congresso scientifico o un evento di cultura in generale, giocoforza, sono inseriti in un contesto di tradizioni culinarie, di tradizioni popolari, di storicità ambientale che non possono fare a meno del contesto locale e nazionale dell’evento.

Tutto questo rientra nel concetto di “Stile di vita” individuato nella dieta mediterranea e più precisamente nel “Seven Countries Study”, lo studio epidemiologico avviato da Ancel Kyes negli anni 1958-1990, coinvolgendo sette nazioni: Italia, Stati Uniti d’America, Giappone, Olanda, Finlandia, Ex Jugoslavia e Grecia, decretando in Italia, Nicotera quale città della Dieta Mediterranea Italiana di Riferimento. Las Monas Events, <è nata in un caldo pomeriggio estivo> afferma la sua fondatrice dott.ssa Stefani Pucci (in foto) che, prosegue, specificando <di aver studiato Congress and Events Management presso l’Università del Turismo>.

Stefani, figlia di diplomatici, è nata in Venezuela. Ha poi vissuto in Argentina, New York e finalmente è giunta a Roma dove ha deciso di mettere in pratica il suo vissuto precedente. Favorita anche dalla conoscenza di diverse lingue, ha avuto esperienze lavorative presso strutture di eccellenza ubicate nel cuore pulsante della città eterna e, convinta di aver intrapreso il miglior percorso lavorativo all’interno del giusto Paese, fonda, in Italia, Las Monas Events. L’Agenzia, in virtù della segnalazione dell‘Accademia, è stata recentemente individuata per essere inserita in uno staff di giovani collaboratori e realtà organizzative che dovranno lavorare per creare l’evento del secolo: “l’Esposizione Universale del Santo Graal.”

Una selezione di collaboratori che mira a privilegiare i giovani per la loro innata creatività innovativa, nonchè, per quella purezza d’intenti che si annida nel loro entusiasmo. L’Accademia Internazionale della Dieta Mediterranea è una delle importanti istituzioni che patrocineranno l’evento della Esposizione Universale.  Un progetto che nasce sulla scia del libro “La profezia del Santo Graal”, ufficialmente presentato a Roma nel dicembre 2018. L’evento, per essere realizzato, dovrà avviare, tramite lo staff organizzativo, una serie di eventi e contatti propedeutici finalizzati  ad ottenere il patrocinio di istituzioni del Vaticano, della Presidenza della Repubblica, del Ministero delle attività culturali, del Comune di Roma e dell’associazionismo di settore. Altresì, saranno molti gli sponsor da selezionare.

Un evento internazionale che coinvolgerà la cristianità, il monoteismo in generale, le varie fedi religiose, includendo tutti quei cultori della materia che, nel Sacro Graal, hanno creduto e continuano a credere come realtà ecumenica e non come una leggenda. Un evento che andrà curato nei minimi dettagli per essere realizzato nel periodo previsto tra dicembre 2019 e maggio 2020. Certi e fiduciosi che le professionalità coinvolte, nello staff organizzativo, offriranno il massimo della loro professionalità nel rispetto della sacralità spirituale che l’evento universale richiede, per raggiungere gli obiettivi programmati.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Cultura, Caligiuri: “A livello educativo occorre fare i conti con il sessantotto.

“Non possiamo non fare i conti con il Sessantotto che sull’educazione ha avuto rilevanti conseguenze. Non a caso le ragioni della contestazione erano partite proprio dalle scuole e dalle università per ampliare i diritti”. È quanto ha evidenziato Mario Caligiuri dell’Università della Calabria nella sua relazione al convegno internazionale “Il…

Leggi tutto »

Nave dei veleni, “90 relitti affondati nel mar Mediterraneo”

Sarebbero ben novanta gli affondamenti nel mar Mediterraneo con relative coordinate, carico, dati dell’armatore, percorso e motivi apparenti del naufragio, secondo i sessantuno documenti forniti dal Sismi sul tema “nave dei veleni” e declassificati dalla Commissione parlamentare d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti, presieduta dall’onorevole Alessandro Bratti. Le informazioni, analisi, note…

Leggi tutto »
stefani pucci, las monas events, graal