Vibonese, tra Joppolo e Nicotera tante le strade provinciali abbandonate
Vibonese, tra Joppolo e Nicotera tante le strade provinciali abbandonate

MediterraneiNews.it

Vibonese, tra Joppolo e Nicotera tante le strade provinciali abbandonate

Prima la strada provinciale 23 chiusa al traffico nel tratto Joppolo-Coccorino dal lontano novembre 2017, poi l’adiacente Sp 25 divenuta il percorso alternativo alla prima, quindi, il restante tratto della 23, Joppolo–Nicotera che, in seguito all’alluvione di giugno, evidenzia palesi criticità così come la Sp 24, Joppolo stazione-Caroniti-Monte Poro, che non si trova in situazioni migliori.

strada provinciale 23
strada provinciale 25

Tutte reti viarie che attualmente versano in uno stato di visibile degrado palesemente abbandonate dall’Ente responsabile, la Provincia di Vibo Valentia. Per questo il sindaco Carmelo Mazza ha chiesto, a tutela degli automobilisti che percorrendole mettono a serio rischio la propria incolumità, un incontro con il presidente dell’amministrazione provinciale, Salvatore Solano, rilevando il preoccupante “isolamento” in cui è stata catapultata Joppolo dopo la chiusura della Sp 23 e il conseguente collasso delle attività commerciali cittadine. Anche l’ex “mulattiera”, la Sp 25, si trova in pessime condizioni, una vera e propria odissea per gli automobilisti costretti a percorrere il “bypass” tra stretti, ripidi e pericolosi tornanti.

Il sindaco Carmelo Mazza

“L’arteria è priva di qualsiasi minimo standard di sicurezza – afferma Mazza – si richiedono, quindi, interventi necessari per garantire una circolazione sicura, pulizia delle scarpate, guardrail a norma, manutenzione del manto bituminoso, apposizione della prescritta segnaletica, realizzazione di isole di emergenza e, infine, consentire il transito soltanto alle autovetture di piccola e media cilindrata e alle ambulanze”.

Lo stesso tratto Joppolo-Nicotera che durante l’ultimo nubifragio è stato interessato da frane e smottamenti con conseguente restringimento della carreggiata in più punti, “alcuni dei quali – dichiara il sindaco – tra due curve pericolose, cunette che sono divenute voragini, ad oggi si trova ancora nelle stesse condizioni causate dall’alluvione, alla stessa stregua della Sp 24 interessata dalla mancanza di segnaletica e guardrail in molti punti, nonché, da frane e smottamenti”.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

San Costantino Calabro, l’associazione “Bicinsieme” alla tre giorni della Fiab

Si è svolta a Pesaro l’assemblea nazionale Fiab. Una tre giorni ricca di spunti interessanti, una buona occasione e una buona opportunità per incontrare amanti della bici provenienti da tutta Italia. Tra questi anche l’associazione “Bicinsieme paesaggi in movimento” guidata da Raffaele Mancuso, da poco entrata a far parte della Fiab, ma da…

Leggi tutto »

Maierato (VV), blitz antidroga dei carabinieri. Individuata casa dello spaccio in pieno centro – VIDEO

Questa notte i Carabinieri della Stazione di S. Onofrio coadiuvati dai colleghi della Sezione Radiomobile del NORM di Vibo Valentia hanno dato luogo ad una vasta operazione antidroga che aveva come teatro operativo il comune di Maierato. Proprio durante questi controlli è stata attenzionata e successivamente perquisita l’abitazione di D.D. classe…

Leggi tutto »
Vibonese, tra Joppolo e Nicotera tante le strade provinciali abbandonate