MediterraneiNews.it

Movimento 14 luglio, Carmen Tomeo è il nuovo presidente

Cambio al vertice del movimento “14 luglio”. L’assemblea dell’associazione nicoterese che in questi anni ha portato avanti numerose battaglie a difesa dei molteplici problemi del comune tirrenico vibonese come mare, ambiente e acqua, si è riunita nella frazione Marina, presso i locali dell’ex scuola media, per il rinnovo delle cariche sociali.

Un cambio dettato, anche, dall’elezione in seno al nuovo consiglio comunale, sponda opposizione, dell’ex presidente del movimento Maria Adele Buccafusca e dei due componenti storici Antonio D’Agostino e Toto Pagano, già dimissionari come previsto dallo statuto.

A gran voce è stata eletta Carmen Tomeo, storica attivista del “14 luglio” che sarà affiancata da una squadra tutta al femminile, la biologa Valentina Brosio, l’assistente sociale Claudia Calogero, Francesca Perfidio, professoressa di lingue, la parrucchiera Lucia Corso, le lavoratrici autonome Pina Pirelli e Maria Scarfò.

La quarantenne commerciante Tomeo, è una delle tante donne impegnate e piene di passione sociale e civile, all’interno del movimento. Ha partecipato a tutte le lotte che hanno caratterizzato proteste e proposte dell’aggregazione associativa nicoterese. “Ho sempre considerato l’associazione – afferma la neo eletta presidente – come l’unica arma pacifica e consapevole che i cittadini possiedono e che possono utilizzare per chiedere e “pretendere” che i propri diritti siano riconosciuti dalle varie istituzioni e non confusi come “favori”. Del resto, ciò rientra nell’ottica della nostra associazione rimasta sempre fedele al principio che la democrazia partecipata deve sostituirsi al lamento sterile di chi trova inutili alibi per stare semplicemente a guardare. Forse perché chi sta a guardare non sa che la libertà è la cosa più bella del mondo quando si traduce in partecipazione reale e costante”.

La Tomeo, fresca di nomina, intende adesso attivarsi per aprire ulteriormente l’associazione a tutto il territorio nicoterese, lasciando fuori dalla porta ogni banale e inutile pregiudizio che potrebbe favorire “soltanto la guerra tra poveri”.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Nicotera, gli alunni della Media in Tribunale per simulare un vero processo

“Sensibilizzare i ragazzi sul tema della legalità coinvolgendoli in prima persona in un percorso formativo ed educativo guidato da docenti e operatori del Tribunale per i minorenni”. E’ questo l’obiettivo che ha spinto insegnanti e alunni della scuola Secondaria di I grado del dirigente scolastico Marisa Piro a partecipare alla…

Leggi tutto »

I bambini dello “Scardamaglia-Longo” festeggiano la Pasqua

Una giornata di festa e di fede per tutti i bambini della scuola dell’Infanzia “Scardamaglia – Longo” impegnati nella celebrazione del precetto pasquale. Per la buona riuscita dell’iniziativa si sono attivate le maestre Francesca Polito, Lucia Stilo, Antonella Arcuri,  Maria Giovanna Famà e Cate4rina Castagna Caterina, nonché le collaboratrici Rosa…

Leggi tutto »