Joppolo, realizzato un piccolo molo abusivo nella frazione Coccorino
Joppolo, realizzato un piccolo molo abusivo nella frazione Coccorino

MediterraneiNews.it

Joppolo, realizzato un piccolo molo abusivo nella frazione Coccorino

Hanno realizzato illegalmente, la notte fra sabato e domenica, una banchina di scogli che, partendo dalla battigia, entra nelle acque del mare per una decina di metri formando un vero e proprio “piccolo molo”.

E’ l’opera compiuta, in piena notte, sul lungomare della frazione Coccorino, da ignoti che senza alcun tipo di autorizzazione, hanno rotto, secondo la relazione del tecnico comunale Sabatino Panzitta, “circa cinque metri di muretto in cemento armato alto 80 centimetri che faceva da argine tra la strada comunale che costeggia il lungomare della piccola frazione e la battigia” e, utilizzando massi di notevoli dimensioni, indisturbati hanno allestito all’interno dello specchio acqueo antistante un  piccolo porticciolo abusivo.

Allertati su segnalazione dei Carabinieri della locale stazione sono giunti sul posto alcuni componenti dell’amministrazione comunale insieme al sindaco Carmelo Mazza il quale ha condannato il deprecabile gesto. Il tecnico comunale ha presentato denuncia contro ignoti alla Procura della Repubblica di Vibo Valentia, alla Capitaneria di porto di Vibo Marina, al comando stazione Carabinieri di Joppolo e alla Polizia locale.

“Tale scempio – affermano i componenti del gruppo consiliare di maggioranza – sicuramente non fa altro che peggiorare la situazione del lungomare di Coccorino, già fortemente provato dalle mareggiate di quest’inverno. Con l’aiuto degli stessi cittadini della frazione, da sempre attenti alla salute del mare e della piccola e singolare spiaggia, si spera si possa arrivare presto all’individuazione del o dei responsabili di tale deturpamento”.

Lunedì, personale della Capitaneria insieme ai vigili urbani ha effettuato un sopralluogo avviando le indagini al fine di individuare gli esecutori. Martedì, la Guardia Costiera ha sequestrato l’intera area e al tecnico comunale è stato affidato dalla Capitaneria di porto di Nicotera Marina quanto oggetto di sequestro “in gratuita custodia giudiziale”.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

San Calogero (VV), omicidio Valenti. Dopo tre anni i carabinieri arrestano il complice

Questa mattina i Carabinieri della Compagnia di Tropea hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Salvatore Barone, un giovane imprenditore edile san calogerese al quale viene contestato il concorso nell’omicidio di Domenico Antonio Valenti realizzatosi il 15 agosto 2016 a San Calogero. La misura cautelare trae…

Leggi tutto »

Spilinga, scoperta carrozzeria abusiva. Scattati sequestro e denuncia

I Finanzieri della Tenenza di Tropea hanno scoperto, a Spilinga (VV), una carrozzeria operante senza alcuna autorizzazione amministrativa. Per tali aspetti, le fiamme Gialle tropeane hanno provveduto al sequestro amministrativo di tutte le attrezzature presenti nella carrozzeria abusiva costituite da un ponte sollevatore, compressori, attrezzi meccanici vari e materiale per…

Leggi tutto »
Joppolo, realizzato un piccolo molo abusivo nella frazione Coccorino