MediterraneiNews.it

Stefanaconi: il 25 aprile, alla biblioteca comunale, si commemorerà il decennale della scomparsa dello scrittore Sharo Gambino.

Nuovo importante appuntamento culturale alla biblioteca comunale di Stefanaconi in programma per il prossimo 25 aprile alle ore 18.30.

Si commemorà infatti il decimo anniversario della morte di Sharo Gambino, scrittore, giornalista e cultore della Calabria.

A tracciarne il ricordo saranno il Sindaco di Stefanaconi Salvatore Solano, la docente e scrittrice Titti Preta e il Direttore del polo culturale d’eccellenza del Sistema Bibliotecario Vibonese, Gilberto Floriani e la moglie dello scrittore Melina Ceraso. I lavori saranno coordinati dal giornalista Salvatore Berlingieri.

La serata sarà poi allietata dalle artiste Sabrina Consoli  e Alessandra Itria.

Gambino – lo ricordiano – nato a Vazzano nel vibonese nel 1925, visse a Serra San Bruno e iniziò quasi fortuitamente la carriera letteraria pubblicando a fumetti il racconto Tragico destino, un successo che lo ha incoraggiato a continuare. Nel 1980 scrive per la RAI un recital radiofonico in 14 puntate chiamato “Vizzarro”. Il 29 luglio del 2003 il recital tratto dal libro “U Vizzarru” del Gambino che ha per protagonisti gli attori teatrali Paola Gasmann e Ugo Pagliai, poi inscenato nel castello normanno-svevo di Vibo Valentia. Gambino è stato protagonista dell’informazione calabrese, legando la sua firma a giornali e riviste storiche: Il MessaggeroIl TempoLa Gazzetta del SudIl Corriere CalabreseIl Gazzettino dello JonioQuaderni CalabresiIl Giornale di Calabria ed altri ed ha collaborato per quarant’anni con Radio Rai.

Nell’ambito degli studi letterari, Gambino ha pubblicato un’antologia della letteratura calabrese e le antologie di poesia popolare Guvernu puorcu, latru e camburristaNatali ‘i ‘na votaVenerdì e Domenica. Quest’ultimo, costituisce anche uno studio antropologico sui cibi, le tradizioni, le disponibilità alimentari e i desideri nell’ambito della storia economica e sociale della Calabria. La sua ultima fatica fu Calabria erotica anch’essa uno studio antropologico e sociale, sotto la duplice “trasgressione” dell’eros e della poesia popolare. Dei romanzi, ricordiamo: Fischia il sassoIn nome del re schiavoPlotL’ombra sua torna e, tra i volumi di racconti: Il sesso dei gattiL’ospiteAll’ombra di TrentinellaLa ragazza del fiume.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Domani a Vibo “Left wing on the road – i giovani e la cultura: un binomio impossibile”?

La tematica è davvero di quelle attuali. E non vi poteva essere luogo migliore del polo culturale di eccellenza del Sistema Bibliotecario Vibonese per affrontarla visto che in quel luogo, ogni giorno, centinaia di giovani si ritrovano fornendo la prova che in fondo anche a quete latitudini giovani e cultura…

Leggi tutto »

A Filogaso una fiaccolata per “non dimenticare Peppe”.

(Dal nostro corrispondente Nicola Iozzo) Si è svolta ieri sera a Filogaso alle 21 una fiaccolata “ Per Non Dimenticare Peppe” promossa dall’Associazione Donna Hope. Il corteo è partito dalla Chiesa Madre di S.Agata ed ha percorso tutto il corso principale. Alla manifestazione, pacifica e silenziosa, hanno partecipato l’arciprete Don…

Leggi tutto »