MediterraneiNews.it

Capo Colonna (Crotone), Patrimoni culturali “in conflitto”. Il caso della Regione Araba

Il Museo Archeologico Nazionale di Capo Colonna (Crotone) aderisce alla Giornata Nazionale del Paesaggio promossa dal MiBAC proponendo, giovedì 14 marzo 2019, alle ore 10.00, l’incontro con Costanza De Simone, archeologa presso l’ufficio Unesco del Cairo, esperta di Nubia ed Egitto. Verrà affrontato il tema Patrimoni culturali “in conflitto”. Il caso della Regione Araba, in felice coincidenza con la mostra fotografica Occhi sul Mediterraneo attualmente in corso presso lo stesso Museo di Capo Colonna sino al prossimo 31 marzo 2019, mostra che affronta questioni legate all’immigrazione e alle devastazioni nei territori di guerra, soprattutto in Medio Oriente.

Nel frattempo si è conclusa la Settimana dei Musei, indetta sempre dal Ministero dal 5 al 10 marzo, e che ha visto una consistente partecipazione di pubblico, anche grazie ad un ciclo di iniziative promosse dal Museo Archeologico Nazionale di Crotone: giovedì 7 marzo si è svolta la presentazione del Monetiere che è stato illustrato dalla numismatica Giorgia Gargano assieme all’archeologo SABAP Alfredo Ruga; venerdì 8 marzo è stato possibile visitare il Museo in compagnia del Direttore; mentre sabato 9 marzo il prof. Francesco Lopez ha tenuto una conferenza sul tema “Il cuore nella medicina egizia”.

Nel corso della Settimana dei Musei sono state registrate ben 918 presenze al Museo di Crotone e 1.015 al Museo e Parco di Capo Colonna. Il Museo Archeologico Nazionale di Capo Colonna (Crotone) e il Museo Archeologico Nazionale di Crotone, entrambi diretti da Gregorio Aversa, afferiscono al Polo museale della Calabria, guidato da Antonella Cucciniello.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Leonida Repaci, il premio Viareggio, la Calabria

Pino Neri traccia il profilo dello scrittore palmese Leonida Repaci, autore della “Storia dei fratelli Rupe” e fondatore di uno dei premi letterari più prestigiosi, esaltandone la passione per la Calabria, terra che spinge lontano i suoi figli più illustri perchè incapace di offrire loro <le condizioni più favorevoli per…

Leggi tutto »

Il Sistema Bibliotecario Vibonese compie 30 anni. Floriani “Noi presidio di cultura e legalità, ma serve più attenzione dalle Istituzioni”.

Il Sistema Bibliotecario Vibonese compie trent’anni. Un traguardo importante per quella che è l’istituzione culturale più importante del vibonese e un polo culturale di eccellenza a livello regionale. Nell’occasione abbiamo voluto rivolgere alcune domande al fondatore e direttore del SBV stesso e cioè il prof. Gilberto Floriani. Qual è la…

Leggi tutto »