MediterraneiNews.it

Vibo Valentia, una rosa rossa poggiata su una Gazzella dei carabinieri

Per una volta, un fiore su un’auto dei Carabinieri in Calabria non è un atto volto ad intimorire i militari operanti in un territorio ad altissima densità di criminalità mafiosa ma una manifestazione di incoraggiamento e di solidarietà.

Ad un giorno di distanza dai fatti che hanno visto l’uccisione di un Sottufficiale ed il ferimento di un graduato dell’Arma dei Carabinieri nel foggiano, un appuntato in servizio alla Sezione Radiomobile della Compagnia di Vibo Valentia in transito per la via che porta al Comando ha notato – poggiata sul parabrezza di una gazzella – una rosa rossa con un nastro tricolore allacciato ed una busta contenente una lettera con su scritto: “UN GRAZIE A VOI CARABINIERI PER LO SPIRITO DI ABNEGAZIONE E ATTACCAMENTO AI DOVERI, GARANZIA DI TUTELA PER IL CITTADINO, ONORE A VOI TUTTI”.

Un gesto di solidarietà ed incoraggiamento all’Arma dei Carabinieri che ha un valore doppio se si pensa al luogo ove si è verificato: Vibo Valentia, una Provincia che nel 2018 era ai primi posti per numero di omicidi e che da un recente sondaggio è stata collocata all’ultimo posto per qualità della vita.

Il magnifico gesto che denota alto senso civico compiuto da un anonimo cittadino vibonese non è sfuggito all’attenzione dei militari che hanno accolto con stupore misto ad entusiasmo il gentile pensiero.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

La Regione Calabria sarà presente al Festival dei Due Mondi di Spoleto.

L’eccellenza del territorio calabrese al centro del festival dei Due Mondi. Per la prima volta la Regione Calabria partecipa al prestigioso appuntamento della città di Spoleto, uno degli  eventi culturali principali della Penisola, in grado di catalizzare 90 mila persone solo nell’edizione dello scorso anno grazie ad un programma di…

Leggi tutto »

Gandolfini (Family Day): “Bonino, Cirinnà e Boldrini stiano serene. A Verona smentiremo le loro menzogne e mostreremo la bellezza della famiglia”

“Potete stare serene Emma Bonino, Monica Cirinnà, Laura Boldrini e compagne varie: la vostra macchina del fango contro il Congresso di Verona verrà smentita dai fatti. In particolare il mondo italiano presente al congresso non dirà proprio nulla che sia contrario alla nostra Costituzione: la famiglia è una società naturale…

Leggi tutto »