Gli “Etno Pathos” cantano “ NICOTERA”. Un videoclip promotional tra folclore, poesia, storia e paesaggio.
Gli “Etno Pathos” cantano “ NICOTERA”. Un videoclip promotional tra folclore, poesia, storia e paesaggio.

MediterraneiNews.it

Gli “Etno Pathos” cantano “ NICOTERA”. Un videoclip promotional tra folclore, poesia, storia e paesaggio.

Il videoclip è stato proiettato ufficialmente ieri sera 15 giugno, nella più bella piazza della Calabria, già Santa Caterina ed oggi dedicata a Giuseppe Garibaldi che, ferito in Aspromonte, passò da Nicotera salutando i cittadini con un memorabile discorso pronunciato dal balcone centrale della piazza. Gli Etno Pathos sono un gruppo folk di grande successo, composto da musicisti qualificati che nella maggior parte insegnano musica e canto nelle scuole. Innamorati di Nicotera, il brano è stato scritto e composto da Maurizio Pantano, voce del gruppo, e riprodotto in un videoclip dal titolo “Nicotera” dove de-cantano le bellezze della straordinaria città tra i borghi, la Giudecca, l’affaccio del Guiscardo, il Castello, la Cattedrale e il panorama mozzafiato della chiesetta della Madonna della Scala, il tutto in un dialetto calabrese che ti prende da dentro tra ritmi e balli, in una tarantella ritornata di moda tra i giovani ormai appassionati alle tradizioni locali. Un staff di attori e musicisti in grado di produrre un video artistico ricco di emozioni e di cultura. In piazza la gente appassionata ha partecipato all’evento della serata con entusiasmo e con ammirazione applaudendo i musicisti, i giovani attori e le attrici che hanno animato il videoclip cantando e ballando per le strade dell’antica città.

L’episodio che collega la città al brano degli Etno Pathos è datato 1832: il letterato tedesco Theodor Mommsen, amico del conte vibonese Vito Capialbi, giunge a Nicotera e rimane conquistato dalla sua straordinaria bellezza; pronunciando i celebri versi “Sta in faccia alla Piana, dominandola tutta, come aquila pronta a spiccare il volo”, il tedesco si vuole riferire alla sua posizione fisica, arroccata sul versante sud-ovest del Monte Poro e contemporaneamente a strapiombo sull’azzurro Mar Tirreno. Da qui è nata l’ispirazione per scrivere i versi del ritornello del brano musicale, che recita: “Eh vola, aquila vola, porti nto cori sti duci penzeri; Eh vola, aquilia vola, pi sta terra chi lotta, pi sta genti chi mori, pi sti fijji chi nd’hannu a crisciri”.

A collaborare nel video e nella serata di presentazione sono state l’associazione TarantaFestival, l’Accademia Internazionale della Dieta Mediterranea e la Proloco di Nicotera. Presente il Sindaco da poco eletto, Pino Marasco, con la sua giunta e i consiglieri. Il video verrà promosso sui canali social e TV oltre ad essere proiettato nelle serate canore degli Etno Pathos in giro per la Calabria e nelle tournée fuori regione. Ad agosto 2019 si svolgerà il consueto TarantaFestival con serate dedicate alla dieta mediterranea tra canti e balli che riportano in auge lo spirito dei nostri avi che amavano ballare, lavorare, fare attività fisica e lunghe passeggiate il tutto condito con i cibi salutari dell’enogastronomia mediterranea.

Nicotera si conferma ancora una città di gente operosa con associazioni che operano nel concreto lasciando il segno alle presenti e future generazioni. Nel video: Voce e Chitarra classica – Maurizio Pantano; Organetto – Giacomo Davì; Chitarra battente – Filippo Davì; Pipita – Antonello Pontoriero; Percussioni – Leo Preiti; Basso elettrico – Pino Pagnotta; Cori – Caterina MarinoLeo Preiti. Registrato a San Calogero (VV) – Studio RSound di Rosario Romano. Riprese e Montaggio – Antonio Paglianiti. La protagonista dal fascino mediterraneo è Valentina Morabito. <Un omaggio alla città di Nicotera – afferma Maurizio Pantano – luogo dalle infinite risorse, terra di mare e non solo, di dieta mediterranea, di paesaggi mozzafiato, di borghi unici nel loro genere. Gli Etno Pathos ringraziano gli amici di Nicotera, con i quali si tramanda da tanto tempo un sentimento di affetto e stima fondato sui veri valori della meridionalità>.

 

 

 

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Sentenza Ustica. Rigettati gli appelli dei Ministeri che dovranno risarcire i familiari. L’aereo Itavia e il misterioso sommergibile? Una strage perpetrata da più Stati alleati che, a distanza 38 anni, si tenta di svelare.

Giorno 11 febbraio, la Prima sezione civile della Corte di Appello di Palermo, presieduta da Antonio Novara, ha rigettato gli appelli promossi dai ministeri della Difesa eTrasporti contro la sentenza emessa dal tribunale civile del capoluogo siciliano nel gennaio 2016 che li aveva condannati a risarcire 12 milioni di euro…

Leggi tutto »

La Calabria sarà protagonista al TourismA – Salone internazionale dell’archeologica

Calabria protagonista al TourismA – Salone internazionale dell’archeologica, che si terrà a Firenze al Palazzo dei Congressi, con un incontro sul tema “Parliamo della Calabria – Musei, parchi archeologici e complessi monumentali del Polo Museale della Calabria” che si terrà il prossimo 18 febbraio 2017. TourismA – lo ricordiamo – è…

Leggi tutto »
Gli “Etno Pathos” cantano “ NICOTERA”. Un videoclip promotional tra folclore, poesia, storia e paesaggio.