MediterraneiNews.it

Trionfo per Erdogan alle elezioni tenutesi ieri in Turchia.

Doppio successo per Erdogan. E’ questo il risultato finale delle elezioni presidenziali e parlamentari che si sono svolte ieri in Turchia.

Erdogani infatti è stato riconfermato presidente con il 52.5% distanziando di parecchio il suo più temibile avversario Muharrem İnce del partito CHP che sio è fermato al 30.6% dei consensi. Terzo, Selahattin Demirtaş del partito pro-minoranze etniche HDP che ha ottenuto l’8.4%. Meral Akşener, candidata del partito IyI ha invece ottenuto il 7.3%.

Le opposizioni contavano quantomeno di ottenere il controllo del parlamento ma anche qui invece, il partito del presidente – l’AKP – con il 42.5% dei voti ha ottenuto 295 seggi e potrà agevolmente governare grazie all’ppoggio degli alelati ultranazionalisti dell’MHP che hanno ottenuto l’11.1% e 49 seggi. Il principale partito dell’opposizione – il CHP – ha ottenuto il 22.6% dei voti e 146 seggi, mentre l’HDP ha ottenuto l’11.7% e 67 seggi. Quarantanove seggi infine sono stati assegnati al IyI party che ha ottenuto il 9.9% dei voti. Nessun altro partito ha ottenuto seggi.

La Borsa di Istanbul ha accolto con grande fermento la diffusione dei dati elettorali.

 

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

In Germania accordo tra imprese e sindacati per la settimana lavorativa di 28 ore.

Un accordo destinato a diventare una pietra miliare nel mondo del lavoro e delle imprese. E’ questo – in sintesi – il commento di molti analisti e commentatori tedeschi e non solo, riguardo all’importante accordo raggiunto in queste ore sulla settimana lavorativa di 28 ore. L’accordo è stato siglato nel…

Leggi tutto »

Dalla Ue 120 milioni per il wifi gratuito in tutte le piazze e biblioteche europee

E’ stato raggiunto nella notte a Bruxelles, l’accordo politico tra Parlamento, Consiglio e Commissione, per il finanziamento dell’iniziativa WiFi4EU che permetterà alle autorità locali di chiedere un finanziamento sotto forma di voucher per creare hotspot gratuiti negli spazi pubblici di tutta Europa. Anche i luoghi più remoti potrebbero, quindi, essere dotati…

Leggi tutto »