MediterraneiNews.it

Nardodipace e Fabrizia (VV), controlli a tappeto dei carabinieri nell’area montana delle Serre vibonesi

I Carabinieri delle Stazioni di Nardodipace e Fabrizia hanno effettuato una serie di servizi volti a contrastare i reati in materia di sostanze stupefacenti e armi.

Nella fattispecie sono state effettuate una serie di perquisizioni domiciliari e veicolari che hanno portato al deferimento di 3 persone. In particolare, a Nardodipace, nella frazione Cassari, si è proceduto a deferire un ragazzo 18enne originario del posto per la detenzione di circa una decina di grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana occultata tra i vestiti contenuti all’interno di uno scatolo. In altra perquisizione, invece, si è provveduto a contestare ad un soggetto 67enne, sempre originario di Cassari, l’omessa custodia di uno dei suoi fucili da caccia. Nella fattispecie è stato riscontrato che l’arma non era custodita all’interno dell’armadio metallico, comunque presente all’interno dell’abitazione. I militari, quindi, hanno provveduto ad effettuare il ritiro cautelativo di tutte le armi a disposizione dell’anziano.

A Fabrizia, i militari della locale Stazione Carabinieri hanno rinvenuto nella disponibilità di un soggetto 26enne originario di Nardodipace un trattore risultato poi, all’esito degli accertamenti, provento di furto in provincia di Napoli. In questo caso il trattore è stato sequestrato in attesa della restituzione al legittimo proprietario.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Nicotera, piromane arrestato mentre tentava di fuggire dopo aver appiccato fuoco nella pineta di Marina

Nella giornata odierna la polizia locale guidata dal comandante Maurizio Marino, nell’ambito di servizi di controlli alle spiagge ed alle aree demaniali inerenti al piano antincendio disposto a livello nazionale e definito dalle Prefetture con i Comuni a maggior rischio di incendio, svolti dalle Forze di Polizia tutte, notava, al bordo…

Leggi tutto »

Mileto: seconda intimidazione in 24 ore ai danni della Cooper Poro Edile

Dopo la bottiglia con liquido infiammabile “recapitata” ieri, oggi stata la volta dei proiettili. Due intimidazioni nell’arco di appena 24 ore dunque per la “Cooper Poro edile”, ditta che si sta occupando dell’installazione di alcune isole ecologiche a Mileto. I proiettili sono stati lasciati sulle realizzande isole ecologiche di via Francesco Cilea,…

Leggi tutto »